Italiano

Le 10 abitudini che ho appreso vivendo a Dublino

Vivendo in un Paese estero ci si rende presto conto che il nostro modo di vivere non è l’ unico al mondo e che è importante rispettare quello degli altri e imparare, se necessario, ad adattarvici.

E’ quello che in poche parole attesta il nostro proverbio ‘’Paese che vai, usanza che trovi’’

Ogni paese al mondo infatti si distingue culturalmente per le sue usanze e tradizioni.
Oltre a questo esistono le regole sociali che plasmano più o meno la condotta e gli atteggiamenti di un individuo appartenente ad una determinata società.

Vivo a Dublino da molti anni e ho adottato alcune regole che naturalmente hanno arricchito nel tempo il mio bagaglio sociale.

Forse più che regole sono abitudini che ho abbracciato durante la mia avventura qui in Irlanda.
Le ho elencate per voi qui di seguito.
Alcune di queste vi varanno sorridere, altre magari riflettere.
In ogni caso, vi auguro una buona lettura.

  • Rispettare sempre la fila

In banca, al supermercato, negli uffici, in qualsiasi posto l’ irlandese rispetta il suo turno.
Io ho imparato a fare lo stesso ed è facilissimo individuare le persone che non vivono in Irlanda.
Come faccio?
Semplice.
Non rispettano il turno degli altri cercando di passare avanti.

  • Dire ‘’Thank you’’ all’ autista del bus

Questa è senza dubbio una delle abitudini apprese a Dublino che apprezzo maggiormente.
Gli irlandesi prima di scendere dal bus ringraziano l’ autista.
Io la trovo un’ usanza molto piacevole, peccato che solo in alcuni posti nel mondo venga adottata.

  • Usare la parola ‘’Sorry’’ costantemente e ripetutamente.

In Irlanda la parola sorry viene utilizzata non solo per chiedere scusa, ma anche per attirare l’ attenzione di qualcuno.
La parola sorry è quasi un intercalare per gli irlandesi.
Senza rendermene conto anche io la utilizzo in modo esagerato durante l’ intera giornata.

  • Fare cena alle 6.30 del pomeriggio

I miei amici connazionali mi prendono in giro per aver adottato l’ abitudine di cenare così presto.
Sicuramente presto per gli standard italiani, in fondo in Italia è solo l’ ora dell’ aperitivo!

  • Aggiungere il latte nel tea

All’ inizio ero affezionatissima alla fetta di limone spremuta nella tazza del tea.
Poi ho cambiato questa mia abitudine ‘’convertendomi’’ alla versione inglese.
Quindi ora anche io aggiungo il latte nel tea e devo dire che ne apprezzo il gusto.

  • Aiutare i turisti in città che cercano informazioni

All’ inizio della mia avventura in Irlanda mi è capitato di perdermi per le strade della capitale.
Ogni volta che è capitato, sono sempre stata soccorsa da un local irlandese.
Ora se vedo un turista smarrito per strada con la cartina della città mi avvicino e gli chiedo se posso aiutarlo per indicargli la strada giusta.

  • Salutare con l’ espressione ‘’see you later’’

L’ espressione ‘’see you later’’ in italiano verrebbe letteralmente tradotta in questo modo: ‘’ci vediamo dopo’’.
Alla fine di un incontro gli irlandesi salutano spesso con questa espressione anche se non sanno esattamente quando avverrà il prossimo incontro.

  • Dire ‘’Slainte’’ nel momento del brindisi

In gaelico Slainte vuol dire ‘’salute’’ ed è ampiamente usata durante il brindisi.

  • Parlare del tempo

Le condizioni climatiche vengono tirate sempre in ballo durante una conversazione.
Anche io ho imparato a parlare sempre del tempo da quando vivo a Dublino, e soprattutto ad utilizzare l’ espressione ‘’four seasons in one day’’.

  • Scegliere un abbigliamento ‘’a cipolla’’

A causa del tempo e delle 4 stagioni che si presentano nell’ arco di una sola giornata, ho imparato a scegliere un abbigliamento a strati.
Ho capito molto presto che qui non bisogna farsi ingannare dalle condizioni climatiche, anche quando il sole si affaccia perchè non è detto che ci rimarrà a lungo.

Quest’articolo è stato scritto da Aurora, autrice del blog The World according to me,
dove parla della sua vita in Irlanda e dei suoi itinerari di viaggio.

You might also like:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*