Parli del diavolo… e spuntano le corna!

Quanti proverbi e modi di dire esistono in italiano? È quasi infinito il numero di espressioni della lingua italiana che vengono usate ogni giorno nelle conversazioni più disparate: tante le conosciamo e tante le impariamo di volta in volta, soprattutto chiacchierando con qualcuno proveniente da un’altra zona.

Alcune sono più divertenti, altre più serie, alcune le sentiamo ripetere dalla nonna e altre ancora, quando eravamo bambini, ci hanno spaventato con orribili minacce che in gran parte non potevamo capire. Anche da adulti, alcuni proverbi o modi di dire vengono travisati, un po’ perché non si conoscono le espressioni dialettali o arcaiche che vengono utilizzate, un po’ perché non si conosce l’origine di tali espressioni.

Ma quali sono i proverbi e modi di dire più popolari in Italia e soprattutto, vista la natura del blog, come possono essere usati in inglese?

Ho pensato di raccoglierne alcuni e di proporne l’equivalente in inglese, sperando di offrire uno strumento utile per chi ama arricchire il proprio linguaggio parlando anche non in italiano, soprattutto perché tradurre letteralmente proverbi e modi di dire non aiuta a farsi capire con facilità!

  • Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino. (Curiosity killed the cat)
  • L’abito non fa il monaco. (Don’t judge a book by its cover)
  • Piove sempre sul bagnato. (It never rains but it pours)
  • L’erba del vicino é sempre più verde. (The grass is always greener on the other side)
  • L’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del re. (Non ho trovato una traduzione adatta ma sono troppo legata a questo proverbio per escluderlo dalla mia lista… qualcuno ha idee su come tradurlo?)
  • Essere al verde. (To be on the rocks)
  • Menare il can per l’aia. (To beat around the bush)
  • Prendere due piccioni con una fava. (To kill two birds with on a stone)
  • Piantare in asso. (To leave in the lurch)
  • In bocca al lupo! (Good luck)

You might also like:

  • Sorry, but we couldn't find anything useful.