Sciogli la tua lingua con i suoni italiani

L’opinione comune è che la lingua italiana sia semplice da imparare, almeno dal punto di vista fonetico. Si sente spesso dire che “l’italiano si legge come si scrive”. Questa generalizzazione, tuttavia, non è del tutto veritiera. Possiamo dire con certezza però che la pronuncia italiana è regolare: ci sono delle regole da conoscere e, mettendole in pratica, si è in grado di pronunciare correttamente qualsiasi parola. Questa è una grande differenza rispetto all’inglese, dove la pratica e i singoli esempi sono gli unici modi per conoscere la pronuncia esatta delle parole.

Nonostante quanto appena detto, ci sono dei suoni che sono più difficili da articolare per coloro che studiano l’italiano come lingua straniera, come la /r/ ad esempio. Sono soprattutto i parlanti di madrelingua inglese a incontrare difficoltà con questo suono. Puoi mettere a prova la tua /r/ con questi scioglilingua:

Tre tigri contro tre tigri.

Trentatré trentini entrarono a Trento, tutti e trentatré trotterellando.

Sopra la panca la capra campa, sotto la panca la capra crepa.

Anche i gruppi consonantici nascondono insidie nella pronuncia. Ad esempio, il gruppo “gli” che si può trovare in parole come “figlio”. Prova a leggere questa frase ad alta voce:

Se il coniglio gli agli piglia, togligli gli agli e tagliagli gli artigli. 

Un ultimo scioglilingua per esercitare la tua pronuncia italiana:

Apelle, figlio di Apollo, fece una palla di pelle di pollo. Tutti i pesci vennero a galla a mangiare la palla di pelle di pollo fatta da Apelle, figlio di Apollo.

 Quali sono i suoni italiani più difficili da pronunciare? Fammelo sapere nei commenti qui sotto!

banner_it

[English]

You might also like: