Torino magica: l’eterna lotta tra Bene e Male

Halloween si avvicina, e mentre tutti lucidano i propri canini e rispolverano le loro scope, io vi parlo di un’iniziativa che di mistero e fascino ne ha da vendere.

Si chiama “Torino Magica” ed è un tour organizzato durante tutto l’anno dal tour operator “Somewhere” che ci porta alla scoperta dei luoghi più magici e misteriosi del capoluogo piemontese.

turin-view-15562419
Torino è sempre stata conosciuta come una delle città più magiche al mondo, costruita nella confluenza di due fiumi, il Po e la Dora, dove energie differenti confluiscono.

Gli amanti del mistero sicuramente sapranno che nel mondo esistono diversi “Punti di Potere”, nei quali l’energia magica che scorre nel globo confluisce. Questa credenza coinvolge da vicino città straniere come Gerusalemme, Praga, Lione, Londra, Atene ma anche città italiane come Paestum, Assisi e Torino per la nota convergenza di due fiumi e/o per la presenza di cimeli religiosi e magici di singolare importanza.

Se consideriamo che esistono due grandi fazioni magiche, quella bianca e quella nera, Torino risulta ancora più interessante, in quanto la sua peculiarità è quella di appartenere sia al famoso “triangolo di magia nera”, con Londra e S.Francisco, sia al “triangolo di magia bianca”, insieme a Lione e Praga, rivelandosi quindi punto strategico importante nell’eterno conflitto tra Bene (il cui centro si trova in Piazza Castello) e Male (che trova il suo vertice in Piazza Statuto).

Un percorso intrigante e misterioso quello della “Torino Magica”, che dura due ore e mezza e si svolge quasi interamente in autobus, permettendo ai visitatori di scendere nelle fermate più importanti e di visitare da vicino i luoghi dei quali la guida svelerà i misteri. Il tour parte alle ore 21 dal numero 13 di piazza Statuto, sotto il cosiddetto “Portone del Diavolo” e abbraccia noti centri di magia nera come l’obelisco situato al centro della piazza, che segnerebbe l’allineamento della città sul 45° parallelo e quindi la vicinanza alla casa di Nostradamus; la Mole Antonelliana (baricentro dell’occulto) e la fontana Angelica, situata tra via Cernaia e via Pietro Micca, costruita e decorata con riferimenti alla millenaria tradizione massonica.

skull
Luoghi di magia bianca sono invece Piazza Castello (le cui forze benefiche si concentrano sulla cancellata del Palazzo Reale) che ospita le famose grotte alchemiche, frequentate da alchimisti come Paracelso e dagli stessi regnanti della casa dei Savoia; il Duomo che da secoli custodisce la Sacra Sindone, vittima di una serie di fortunate coincidenze; il museo egizio e la chiesa della Gran Madre di Dio, presso la quale il tour termina e sulla cui scalinata si può ammirare la famosa “donna velata” tenere saldamente in mano un calice. La leggenda narra che seguendo lo “sguardo” della statua si possa trovare il nascondiglio del Santo Graal: Torino quindi non ospiterebbe solo la reliquia più studiata e cercata al mondo, ma anche i discendenti dell’ordine dei templari, che di nascosto lottano per proteggerne il segreto.

basilica-turin-5335513
Disponibile in varie lingue (francese, inglese, giapponese, russo, tedesco e spagnolo) il tour rappresenta un’ottima maniera di passare una serata diversa e interessante all’insegna dell’arcano, in una delle città più e ricche di magia e storia al mondo.

Allora cosa aspettate? Torino e i suoi misteri vi aspettano!

[English]

You might also like: