Una Breve Guida Agli Stili Di Apprendimento

Questo articolo esamina come gli stili di apprendimento influenzino il modo in cui impariamo una lingua straniera. Prima di scendere nei dettagli, voglio spiegarvi perché ritengo che questo sia un argomento importante. Il modo in cui le lingue straniere vengono insegnate a scuola (almeno nel sistema scolastico di cui ho esperienza, ossia quello italiano) è troppo standardizzato. Dobbiamo fare spazio alle differenze individuali nell’apprendimento linguistico al fine di rendere il processo di apprendimento sia più piacevole che più efficace. Ne abbiamo bisogno ora più che mai, considerando che parlare una seconda lingua (cioè inglese) non è più un diletto ma un requisito imprescindibile. In qualità di insegnante, è mia responsabilità fare in modo che i miei studenti imparino il più possibile usando il loro stile di apprendimento preferito (e non quello preferito dall’insegnante!).

IT learning intext1IT

Gli stili di apprendimento vengono divisi in sette categorie principali:

Visivo (spaziale): impari visualizzando le cose nella tua mente.

Auditivo (musicale): impari ascoltando.

Verbale (linguistico): impari attraverso le parole, sia nel discorso orale che scritto.

Fisico (cinestetico): impari muovendoti, facendo e toccando.

Logico (matematico): impari usando la logica e il ragionamento sistematico.

Sociale (interpersonale): preferisci imparare in gruppo con alter persone.

Solitario (intrapersonale): preferisci lavorare e studiare da solo.

Attualmente gli esperti consigliano agli insegnanti di coinvolgere più stili di apprendimento nelle loro lezioni. Ogni stile coinvolge diverse parti del cervello: per questo motivo, usando diversi stili e quindi coinvolgendo più parti del cervello, l’apprendimento risulta essere migliore.

In merito all’apprendimento di una lingua straniera si devono considerare anche altri fattori. Per quanto riguarda gli stili cognitivi, vi sono due stili:

  • Indipendente dal campo (o analitico): gli apprendenti analitici si concentrano sui dettagli e spesso non riescono a vedere il quadro generale.
  • Dipendente dal campo (o globale): gli apprendenti globali considerano la visione d’insieme e non si soffermano sui dettagli; sono interessati a trasmettere il messaggio più che a formulare una frase grammaticalmente corretta.

Infine, considerando la personalità e il carattere si distinguono:

  • Apprendenti riflessivi: non commettono molti errori perché pensano attentamente a formulare un messaggio corretto dal punto di vista grammaticale.
  • Apprendenti impulsivi: preferiscono parlare in modo fluente piuttosto che accurato.

Qual è il tuo stile di apprendimento preferito? Se non ne sei sicuro, prova questo test!

 

IT learning intext2

 

[English]

You might also like: